Fiera dei prati stabili: il binomio Grana - Fieno

23/10/2018

Alla XXII edizione della Fiera del Grana Padano dei Prati Stabili le protagoniste indiscusse sono state le sei latterie del territorio dei prati stabili della Valle del Mincio, tra cui Latteria San Pietro. 

Anche in questa edizione, nelle tre giornate di ottobre (19-20-21), le sei latterie, sotto l'egida organizzativa dell'associazione Goito Get Up e l'iniziativa dell'Amministrazione Comunale di Goito, si sono unite in un progetto di valorizzazione del territorio e delle loro eccellenze produttive di Grana Padano. 

 
Quest'anno la fiera ha arricchito il suo programma di eventi, dove il fil rouge è stata la volontà di puntare i riflettori sul binomio Grana Padano e il fieno dei prati stabili della Valle del Mincio. 

Questo tema ha permesso al comitato organizzativo di connotare la fiera con una nuova filosofia a cavallo tra tradizione e novità: la tradizione di un prodotto che vanta una storia millenaria e la novità della riscoperta dei prati centenari della Valle del Mincio attraverso i 5 sensi. 

Attraverso un viaggio nel gusto, con degustazioni, analisi sensoriali e show-cooking, il numeroso pubblico si è lasciato trasportare nella riscoperta di una terra in cui sembra che il tempo si sia fermato. In questa terra nasce un fiero, ricco di profumi e sostanze uniche, che alimenta le mucche il cui latte si trasforma in un Grana Padano che sa di rispetto della natura, di genuinità, di lavoro manuale dell'uomo, di storia, cultura e tradizione. 

Il binomio fieno - Grana è stato proposto a tutto il pubblico. 
I bambini delle scuole locali hanno potuto conoscere, attraverso il gioco, la sensorialità del fieno, principe nelle campagne del loro territorio.

 
A tutto il pubblico, arrivato da diverse Regioni limitrofe, sono stati proposti diversi eventi, come la rievocazione cistercense la quale si è aperta con la domanda: “cosa c’è dietro una scaglia di Grana Padano?”. Ecco che tutto il mondo di Grana Padano è stato rievocato in piazza Gramsci: la storia, le curiosità, il territorio, la produzione e i sapori. Quest’ultimo attraverso una degustazione di Grana Padano e vino a cura della Strada dei sapori e dei vini Mantovani.
La Fiera ha voluto coinvolgere anche giovani e adolescenti, con Aperigrana e Serate con i DJ.
 
Infine, da evidenziare gli show cooking della domenica pomeriggio: un insieme di divertimento, buona cucina e passione. Il primo show cooking è stato pensato proprio per i più piccoli; Chef Gru di Cattivissimo me ha invitato ai fornelli i bambini presenti per cucinare i Baby Burger dei Prati Stabili e successivamente lo Chef, tornato nei panni di Ugo Pradella, ha proposto tre diversi dolci a base di Grana Padano. Il tutto esaltando la sana cucina e la duttilità di Grana Padano.


 
L’evento è stato organizzato con la partecipazione del Consorzio di Tutela di Grana Padano e la Strada dei vini e dei sapori Mantovani. Durante questa manifestazione non poteva mancare il sostegno di Fiera Millenaria, che ha consolidato nel tempo la collaborazione con Grana Padano dei Prati Stabili registrando anno dopo anno significati risultati promozionali e commerciali. 
 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Omega-net - Internet Partner