Grana Padano DOP Kòsher

Alimenti kòsher

Il termine ebraico kòsher (o kashèr) significa "adatto" o "corretto". Se applicato al cibo, il termine indica che un elemento è adatto per il consumo secondo la legge ebraica. Pertanto le leggi kòsher definiscono i cibi che sono adatti al consumo per un ebreo.  L’osservanza delle leggi kòsher è segno distintivo dell’identità ebraica da più di 3500 anni. La normativa ebraica sul cibo è detta kasherùt. Il contrario di kòsher è tarèf (qualsiasi cibo che non sia kòsher).

Criteri da soddisfare

Il formaggio deve soddisfare i seguenti criteri al fine di essere certificato kòsher:
  • Il latte deve provenire da un animale kòsher.
  • Tutti gli ingredienti devono essere kòsher .
  • Essi devono essere elaborati su attrezzature kòsher, per eliminare ogni rischio di contaminazione tra cibo kòsher e tarèf.
La legge ebraica richiede che nella produzione di Grana Padano Kòsher, un mashgiach o supervisore ebraico, deve essere presente fin dall'inizio della mungitura alla fine della lavorazione per garantire che venga utilizzato solo latte proveniente da animali kòsher e partecipare alla cagliatura.

Principali fasi del processo

  • Analisi del ciclo produttivo: in questa fase vengono analizzati i macchinari e le materie prime, valutando i rischi di un’eventuale contaminazione tra cibo kòsher e tarèf;
  • Mungitura: il supervisore ebraico verifica in ogni unità produttiva l’assenza di animali non adatti e la provenienza del latte.
  • Raccolta e lavorazione del latte: è previsto un costante controllo della lavorazione e la partecipazione attiva ad una delle principali fasi di processo: il dosaggio del caglio kòsher. I rabbini specializzati inoltre stabiliscono quali sono le procedure in accordo con la Torah per la purificazione degli alimenti, la pulizia degli utensili e dei luoghi di lavoro.
  • Produzione del formaggio: tutti i pezzi vengono controllati e, dopo le opportune verifiche, siglati come riconoscimento della loro conformità.
  • Controllo di etichettatura: il Rabbino specializzato verifica che l’etichetta sia conforme ai regolamenti

Certificazione Kòsher

La certificazione kòsher è sinonimo non solo di cibo idoneo al consumo dei praticanti di religione ebraica, ma anche di alimenti di alta qualità.

La grande attenzione all’igiene, la scelta accurata degli ingredienti e i costanti controlli in ogni fase del processo, sono alcuni tra i motivi per cui i cibi kòsher sono la scelta ideale per religiosi e non.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omega-net - Internet Partner